Archivio Commenti


Messaggio del 2 gennaio 2019 a Mirjana

“Cari figli, purtroppo fra di voi, figli miei, c'è così tanta lotta, odio, interessi

personali, egoismo. Figli miei, dimenticate così facilmente mio Figlio, le Sue parole, il Suo amore! La fede si sta spegnendo in molte anime e molti cuori sono catturati dalle cose materiali, di questo mondo. Il mio Cuore materno sa, però, che ce ne sono ancora molti che credono, che amano, che cercano di avvicinarsi il più possibile a mio Figlio; che cercano mio Figlio instancabilmente e così cercano anche me. Sono gli umili e i miti, che portano in silenzio i loro dolori e le loro sofferenze, con le loro speranze, ma soprattutto con la loro fede. Sono gli apostoli del mio amore. Figli miei, apostoli del mio amore, vi insegno che mio Figlio non chiede tanto preghiere incessanti, quanto opere e fervore, chiede che crediate, che preghiate, che con la vostra preghiera personale cresciate nella fede, che cresciate nell'amore. Amatevi gli uni gli altri: questo è ciò che Lui chiede, è la via verso la vita eterna. Figli miei, non dimenticate che mio Figlio ha portato la luce in

questo mondo, e l'ha donata a coloro che hanno desiderato vederla ed accoglierla. Siate voi quelle persone, perché quella è la luce della verità, della pace e dell'amore. Io vi guido maternamente affinché adoriate mio Figlio, affinché amiate mio Figlio insieme a me; affinché i vostri pensieri, le vostre parole e le vostre opere siano sempre rivolti verso mio Figlio; affinché siano diretti verso il Suo Nome. Allora il mio Cuore sarà colmo. Vi ringrazio!".“

 

Cari Amici eccomi nel nuovo anno per vivere assieme il Messaggio del 2 Gennaio.

Purtroppo! Dice la Madonna fra voi c’è tanta lotta, odio, interessi personali, egoismo….. Non vi sembra molto triste? Nei nostri gruppi, all’interno di essi è accaduto questo? Nelle nostre famiglie, o comunità Parrocchiali? Nelle case di vita Consacrata? E cosi via dicendo…. E nei nostri cuori? Noi preghiamo, ci rechiamo nei Santuari e poi? ci definiamo cristiani ma poi in concreto? Che tristezza arrechiamo alla nostra Mamma. Perdonaci Mamma perché dimentichiamo cosi facilmente

Tuo Figlio Gesù. Le cose materiali, i nostri interessi mai più! Quasi sembra che te Mamma cerchi consolazione quando dal Tuo cuore estrai parole incoraggianti verso coloro che credono, amano, che quindi cercano di avvicinarsi il più possibile a Gesù Tuo Figlio e ovviamente anche a Te. Chi sono questi se non gli Umili, e i miti di cuore. “Venite a Me voi tutti che siete miti e umili di cuore, che siete affaticati e oppressi, e Io vi ristorerò” (Mt 11,28-30). Gesù invita i miti e gli umili di cuore perché i loro dolori e le loro sofferenze che portano in silenziose vivono con la speranza, e fede vissuta nell’amare Gesù e Maria Santissima. Quanti umili e miti di cuori ci sono nei nostri gruppi, nelle nostre case, nelle nostre comunità? E la Madonna conosce e sa chi sono. I quali offrono le loro sofferenze a Gesù in silenzioso e coraggioso martirio quotidiano che fa da parafulmine contro il maligno. Questi sono veramente gli Apostoli di Maria

Santissima . Vivono il Vangelo con vero amore ed entusiasmo. Tu Mamma ci insegni a non essere parolai! Ma con le opere, azioni concrete Mamma ci vuoi collaboratori veri e santi cristiani. Grazie Mamma per queste tue premure nei nostri confronti, con gli stessi i sentimenti di Gesù. Opere e sentimenti concreti. Bellissimo? Si bellissimo. Gesù cichiede averlo con noi sempre con amore e pazienza veri .Amiamoci sempre. Cosi chiede la Madonna di Medjugorie. Prepariamoci alla vita eterna con gesti semplici di bontà. Lavita eterna non è una leggenda, ma un cammino di amore eterno con Gesù. Con Lui mettiamoci in sintonia oggi con Gesù. Per seguire la vita eterna bisogna stare fedeli a Gesù sempre da oggi inizio a dire ti sono vicino Gesù con umiltà e

amore vero per Te e in Te per Te. Luce del modo Sei carissimo Gesù e ce la doni sempre e noi ti accogliamo con tutto il nostro cuore, non vogliamo abbandonare la Tua Luce. Mai! La Madonna ci guida e ci accompagna passo passo a Gesù suo Figlio. Proprio instancabile sei mamma Carissima. Mamma vogliamo essere TUOI Apostoli d’amore. Sappiamo che non ci abbandonerai mai e noi te ne saremo grati sempre sempre. Che i nostri pensieri, le nostre parole, le nostre opere siano elevate al Cielo dove Gesù e Maria e Giuseppe ci attendete.E ogni ginocchio nel nome di Gesù si i pieghi nei cieli, sulla terra, sottoterra, e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre! Amen (Filippesi,2, 6- 11).QUINDI CORAGGIO LA Madonna ci ama e ci prende per mano.

Vi benedico sempre.

Padre Piero


Messaggio del 2 gennaio 2018 a Mirjana

Cari figli, quando sulla terra viene a mancare l’amore, quando non si trova la via della salvezza, io, la Madre, vengo ad aiutarvi a conoscere la vera fede, viva e profonda; ad aiutarvi ad amare davvero. Come Madre, anelo al vostro amore reciproco, alla bontà e alla purezza. È mio desiderio che siate giusti e che vi amiate. Figli miei, siate gioiosi nell’animo, siate puri, siate bambini! Mio Figlio ha detto che ama stare tra i cuori puri, perché i cuori puri sono sempre giovani e lieti. Mio Figlio vi ha detto di perdonare e di amarvi. So che non è sempre facile: la sofferenza fa sì che cresciate nello spirito. Per crescere il più possibile spiritualmente, dovete perdonare ed amare sinceramente e veramente. Molti miei figli sulla terra non conoscono mio Figlio, non lo amano. Ma voi, che amate mio Figlio e lo portate in cuore, pregate, pregate e, pregando, percepite mio Figlio accanto a voi: la vostra anima respiri il suo Spirito! Io sono in mezzo a voi e parlo di piccole e grandi cose. Non mi stancherò di parlarvi di mio Figlio, amore vero. Perciò, figli miei, apritemi i vostri cuori, permettetemi di guidarvi maternamente. Siate apostoli dell’amore di mio Figlio e del mio. Come Madre vi prego: non dimenticate coloro che mio Figlio ha chiamato a guidarvi. Portateli nel cuore e pregate per loro. Vi ringrazio!

 

Carissimi Amici

il 2 gennaio alcuni di noi si trovavano a Medjugorje al momento dell’apparizione della Gospa a Mirjana, in quel luogo benedetto. Improvvisamente la pioggia non scese più e

nel cielo un sole meraviglioso manifestò la luce e il calore che nessuno si attendeva.

“Il nostro cuore era pieno di gioia per la Tua presenza o Mamma! E il sole ci illuminò nel corpo e nella mente. La Tua presenza aveva riscaldato e illuminato le nostre anime”. La Mamma celeste vede che sulla terra non c’è più amore, questo manca quando non andiamo più da Gesù nostra salvezza. Lei cosa ci dice? Non ci rimprovera ma viene in nostro aiuto, viene in nostro aiuto!! Vuole farci “conoscere” e condurre alla vera a fede (Lei Donna della Fede), che sia una Fede profonda, matura e vera.

“Grazie del Tuo aiuto o Mamma! Aiutaci a volerci bene reciprocamente.”

Un amore buono e puro vuole che sia in noi, nella giustizia, nel vero cammino, nella gioia, nell’animo che esprime sorriso come quello dei bambini. Gesù diceva alla Mamma che ama stare tra i cuori puri, limpidi. L’anima quando è pura, è serena e

piena di gioia! Lei ci vuole liberi dal peccato, giovani nel cuore, nella mente e nello spirito. Purezza è anche perdonarci amarci, non è vero? Quanto siamo brutti quando non ci vogliamo bene! Poi se noi siamo con Gesù, dobbiamo essere testimoni nel farlo conoscere e amare. Quanto desidera la Madonna che ci vogliamo bene e che lo doniamo ai lontani che non lo conoscono. Mamma grazie! Vogliamo aprirti i nostri cuori, ci consacriamo a Te! Vogliamo ringraziarti per il costante amore che doni ai nostri sacerdoti, ai vescovi, al Papa, Tu doni tanto calore! Grazie Mamma!

Rivolgo un pensiero ai nostri bimbi autistici, loro sono puri, limpidi, stupendi; e le loro famiglie sono nella prova, ma in queste croci io vedo tanto calore e amore, che dai genitori io ricevo e conservo nel mio cuore. Infine il 25 gennaio ricordiamo il nostro caro Eugenio. Quanto ci hai voluto bene, quanto ti sei espresso per vederci uniti con Maria Santissima e tra noi.

Eugenio ti vedo in preghiera davanti a Lei, aiutaci a seguirla e ad amarla sempre più!

Vi saluto e vi benedico.

Padre PIERO


Messaggio di Medjugorje, 2 gennaio 2017 - Apparizione a Mirjana

"Cari figli, mio figlio è stato fonte di amore e di luce quando ha parlato al popolo di tutti i popoli. Apostoli miei, seguite la sua luce, ciò non è facile, dovete essere piccoli, dovete diventare più piccoli degli altri e con l’aiuto della fede riempirvi del suo amore. Nessun un uomo sulla terra, senza fede, può vivere un’esperienza miracolosa. Io sono con voi, mi manifesto con queste venute, con queste parole, desidero testimoniarvi il mio amore e la cura materna. Figli miei, non perdete tempo ponendo domande a cui non ricevete mai risposta, alla fine del vostro percorso terreno il Padre Celeste vi risponderà. Sappiate sempre che Dio sa tutto, Dio vede, Dio ama. Il mio carissimo figlio illumina la vita e squarcia il buio. L’amore materno che mi porta a voi è ineffabile, nascosto ma vero, io esprimo i miei sentimenti verso voi, amore, comprensione e benevolenza materna. Da voi, apostoli miei, cerco le vostre preghiere: rose che devono essere opere d’amore, queste sono per il mio cuore materno le preghiere più care, queste porto a mio Figlio nato per voi. Lui vi guarda e vi ascolta. Noi siamo sempre vicino a voi con il nostro amore che chiama, unisce, converte, dà coraggio e riempie. Perciò apostoli miei amatevi sempre gli uni gli altri, ma soprattutto amate mio figlio, questa è l’unica strada per la salvezza verso la vita eterna, questa è la mia preghiera preferita che come il profumo di rose più bello, riempie il mio cuore.  Pregate sempre, pregate per i vostri pastori perché abbiano forza di essere la luce di mio figlio. Vi ringrazio. "

 

Carissimi eccovi il mio commento che vi dono con tutto il cuore
 
Quel mattino eravamo in preghiera davanti alla collina del piccolo monte. Un sole assai particolare si vide nel cielo e riscaldava i nostri volti. Dal messaggio donato a tutti noi emerge la bellezza di essere riempiti dal  sole Celeste che ancora illumina il mio cuore e lo riscalda tutt’ora. La Madonna ci parla di suo Figlio con una tenerezza inaudita e una verità che ti smonta. Gesù è stato fonte di amore e di luce. Quando?  Quando era vivo in mezzo a noi. Noi dobbiamo seguire la sua luce. La Madonna non ci dice che è facile, anzi per seguire la Luce di Gesù bisogna essere umili, piccoli. Ricordate che siamo poi andati al Risorto e successivamente in Chiesa, nella quale mi sono sentito piccolo nel presiedere la S. Messa in Italiano davanti a 40 sacerdoti e centinaia di Italiani. Piccolo e indegno nella mia pochezza nel dire che questa è la strada che la Madonna ci invita a percorre, cioè l’umiltà. In ogni momento la fede ci aiuti a vivere il miracolo d’amore per rimanere nella gioia di Dio che ci dona esperienza di tenerezza Paterna e Materna con Dio Padre e in Gesù e nello Spirito Santo, uniti con Maria nello sperimentare nella nostra anima il loro volere di bontà, amore, pace. Lei che cosa desidera? Testimoniarci il suo amore e la sua cura materna. Testimonianza che cura in Gesù le nostre anime sempre, sempre. Dio sa tutto. Padre sai tutto. Padre sei tutto per noi.  Dio sa tutto, Dio vede, Dio ama. Quindi? Ripetiamo la parola che Gesù è Dio che illumina la nostra vita e squarcia il buio delle nostre ferite. Si così la Madonna ha detto: Dio sa tutto, Dio vede, Dio ama. Che dire? Lasciamoci trasportare da questo percorso in noi del vedere tutto in Gesù con gli occhi dell’anima, di Amare con tutto il cuore, di vedere sempre la luce, di lasciarci amare sempre, sempre dalla Santissima TRINITA’. La Madonna cerca sempre le nostre preghiere: rose che devono essere opere d’amore, queste sono le preghiere più care gradite alla Mamma Celeste. Meraviglioso: Rose gradite alla Madonna sono le opere buone, i fatti concreti.
 
Ricordate suor Paolina? Sa tutto del sorriso di Maria Santissima e nel sorriso ama le Anziane che con tenerezza ascoltano le sue parole e vedono i fatti. Dobbiamo amarci gli uni gli altri, sempre. Questa è la martellante parola d’ordine che la Madonna ci indica per essere vero dono verso i nostri amici che la Provvidenza ci fa incontrare ogni giorno. Quel mattino uscendo dalla Parrocchia ero emozionato…. Dopo la celebrazione della S. Messa… Ripensavo a quella Madre che ci chiese la Pace e di seguire la sua voce che dice ancora che “Gesù e Lei sono sempre vicino a noi (come?) con il loro amore, che chiama, unisce, converte, dà coraggio e riempie”. Allora dobbiamo pregare sempre, sempre, per rimanere fedeli a Gesù. In quella Chiesa un grande calore mi avvolse e ne uscii pieno di gioia. Quel calore c’era al mattino stesso dell’apparizione.  
 
Auguro a voi tutti che questo calore Materno, pieno di luce per noi, ci faccia pregustare sempre la gioia di volerci sempre caritatevoli, buoni, pieni di luce.
 
Padre Piero
 



Messaggio di Medjugorje, 2 febbraio 2016 - Apparizione a Mirjana

Cari Figli, oggi vi invito tutti: pregate per le mie intenzioni. La Pace è in pericolo perciò figlioli, pregate e siate portatori della pace e della speranza in questo mondo inquieto nel quale satana attacca e prova in tutti i modi. Figlioli, siate saldi nella preghiera e coraggiosi nella fede. Io sono con voi e intercedo davanti a mio figlio Gesù per tutti voi. Grazie per  risposto alla mia chiamata.

Siamo tutti in ansia a causa di violenze inaudite e inenarrabili. Ci stiamo chiedendo che ne sarà del nostro futuro? Guerra, violenza, non ascolto  continuo e umiliante  tra uomo e uomo. Cosa significa tutto questo? L’8 dicembre Papa Francesco apre il Giubileo Straordinario della Misericordia, per capire  attraverso l’agire del Padre Misericordioso chi sono i suoi veri Figli e quali le  pecorelle smarrite.
La Gospa dicendoci che la Pace è in pericolo, ha ragione. Tutti noi dobbiamo tirarci su le maniche per portare la pace e la speranza.  Il nostro mondo è veramente inquieto nel quale satana attacca e prova in tutti i modi a farci precipitare, cioè farci lo sgambetto. Bisogna  proprio che dal nostro cuore nasca la Speranza che porta alla Pace. SALDI NELLA PREGHIERA CORAGGIOSI NELLA FEDE.
Stiamo avvicinandoci al S. Natale e chiediamo se amiamo tutti Dio? Bisogna essere coraggiosi, ci dice la Vergine Maria…. Oggi il coraggio è la virtù dei forti. La Madonna intercede ancora una volta per noi e ci conduce a Gesù per essere affascinati dal suo  Amore, dalla Sua Pace. Coraggiosi nel recarci alla Grotta dove a Betlemme il Piccolo Dio Bambino ci invita a vestirlo dalla sue nudità, riscaldarlo dal freddo gelido, donandogli le nostre attenzioni e il nostro amore più vero. Dove ti vediamo Gesù? In ogni uomo che piange, In ogni persona che soffre, in ogni innocente indifeso, umiliato, eliminato in tutti i modi. Coraggio ha avuto il Papa nel recarsi in Africa a novembre, (le zanzare gli danno fastidio) non la paura di sentirsi debole e solo. Coraggio!!  il cammino è impervio ma come Papa Francesco ci invita ad essere forti, cosi pure noi rimaniamo saldi nelle Fede che Egli ci indica in Gesù  venuto per noi sulla terra e per tutti gli uomini di buona Volontà. La Beata Vergine Maria Regina della Pace ci ringrazia per avere risposto alla sua chiamata
Buon e Santo Natale a TUTTI
Buon Inizio 2016.                                                                                                                                                                                          P.PIERO


Messaggio del 25 OTTOBRE 2015

Cari Figli! La mia preghiera anche oggi è per tutti voi, soprattutto per coloro che sono diventati duri di cuore alla mia chiamata. Vivete in giorni di Grazia e non siete coscienti dei doni che Dio vi dà attraverso la mia presenza. Figlioli, decidetevi  anche oggi per la Santità e prendete l’esempio dei Santi di questi tempi e vedrete che la Santità è realtà viva per tutti voi. Figlioli, gioite nell’amore perché agli occhi di Dio siete irripetibili e insostituibili perché siete la gioia in questo mondo. Testimoniate la Pace, la preghiera, e l’Amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Quando una Mamma prega per i Figli induriti di cuore significa che sta soffrendo molto per il loro brutto comportamento. Nonostante insegnamenti  e richiesta di  miglioramento di vita, i Figli negligenti continuano per la loro strada. Come Mai? Perché non si è  coscienti dei doni ricevuti dai Genitori e soprattutto ricevuti da Dio attraverso la Presenza di Maria. Come rimane delusa la Madonna! Il suo esempio di tenerezza, di amore non scalfisce il cuore dei figlioli che ingrati vanno per altre strade verso la perdizione. Questo la fa soffrire molto. Molti Santi che hanno vissuto il nostro percorso terreno stavano sbagliando strada ma poi…. hanno capito che Gesù è la “VIA-VERITA’-VITA”. Guardate san Camillo de Lellis che poi accanto al Malato vedrà la Presenza di Gesù; guardate S. Agostino che cercava al di fuori ciò che invece trovò nel suo cuore, l’Amore Vero in Gesù; guardate il sorriso della beata Chiara Badano che ha portato tanti giovani a ritornare a Gesù. Si! Erano decisi per un cammino di bellezza interiore e che frutti hanno portato. Vedo nelle corsie del mio C.T.O.  e nelle case di molti sofferenti,  la presenza del volto Sofferente che mi commuove. Del volto della Persona che chiede Perdono dopo anni di cammino nel baratro Spirituale. La Speranza di una ripresa conduce veramente all’AMORE di Gesù e Maria. Siamo tutti irripetibili e insostituibili dice la Madonna ed è vero. Ognuno di noi rimane dono e amore in Gesù per ciò che si è irripetibili e insostituibili. La Pace, la Preghiera, l’Amore,  oggi debbono essere la meta del nostro agire e vivere quotidiano. Testimoniamo con cuore aperto questo cammino che  la Madonna ci aiuterà a realizzare se a Lei ci Affidiamo, Preghiamo e ci Consegniamo.